Mi è successa una cosa incredibile

Giovedì è stato il mio ultimo giorno di lavoro prima delle vacanze d’autunno. Sono arrivata a scuola come al solito verso le 8:30 e fuori dalla porta dell’ufficio delle insegnanti di italiano, ho incontrato un giovane ragazzo biondo, alto e decisamente di aspetto australianissimo. Era il supplente che sostituiva una collega assente. Dopo un breve dialogo riguardo il lavoro da fare, Peter (questo è il suo nome, reale o di fantasia decidetelo voi) mi chiede se sono italiana. Già, non che possa nascondere facilmente il mio accento. Ma è da qui in poi che la conversazione si fa decisamente più interessante.

Duomo_milano1Di dove sei? Di Milano

(risposta standard per extra-europeo medio)

Un po’ più precisa? Di Monza

(secondo livello di risposta per giovane maschio; in caso di femmina la risposta diventa: vicino a Como, il lago dove ha la villa George Clooney)

Mmmm….Xyz?

(che starebbe per il nome del mio piccolo paesino di provenienza, di cui vorrei evitare di svelare il nome…almeno per ora)

!?©à⁇⁉︎⁈❣&#⁈ (inizio a farfugliare) Ma…scusa, come fai a saperlo?

No, non lo so. Io ho vissuto a Xyz per tre anni quando ero piccolo!

Sotto choc, comincio ad emettere urli sconclusionati. Fra mille non ci posso credere scopro che Peter a vissuto a Xyz fra i 4 e i 6 anni: sarà mica stato anche mio alunno? Forse lo scoprirò la prossima volta che una delle mie colleghe sarà assente. O forse mai.

Per l’agitazione e la sorpresa, credo di averlo spaventato. Per tutto il giorno non lo abbiamo (io e l’altra mia collega di italiano) incontrato più. Spero non sia scappato: ho un milione di domande da fargli.

PS: Non è stato nemmeno necessario passare al terzo livello di risposta: vicino alla tristemente famosa Arcore.

Annunci

9 pensieri su “Mi è successa una cosa incredibile

  1. Aggiungendo che siamo a 16400 km di distanza e Xyz si aggira attorno alle 11mila anime…direi che è una bella coincidenza ;o) Alla prossima!

  2. io vivo a Sydney da 20 anni e ho già incontrato 2 donne che hanno frequentato il mio Liceo Linguistico a Milano!
    la vira è molto strana.

  3. In effetti hai proprio ragione Elisa, le coincidenze della vita sono spesso incredibili, più di quanto potessi immaginare. Mentre scrivevo quest’ultima avventura, ho ripensato ad altri due o tre episodi altrettanto… diciamo… “particolari”! Ciao!

  4. Xyz Caput mundi!! Voglio i dettagli in privato, quante probabilità ci possono essere che la maestra Anna se lo ricordi? A me, però, il nome non dice nulla… 😉

  5. L’avresti mai detto? Tu che sei andata nella grande città? Ti mando i pochi dettagli…sguinzagliamo amici e parenti per Xyz!!!

  6. Update: la maestra Anna, interrogata, non ricorda alcun aussie. Bisogna pescare tra i neuroni delle maestre meno stagionate o -meglio ancora- qualche maestra d’asilo…

A voi la parola...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...