La scheda del libro

Sono sempre stata un’appassionata lettrice. A scuola e fuori. Nei miei teenager years avevo un quadernino dove scrivevo con la mia miglior grafia frasi dai libri che leggevo. Avevo anche elaborato un piano per leggere tutti i classici che avessero delle giovani donne per protagoniste: da Orgoglio e Pregiudizio a Lolita, da L’amante di Lady Chatterley a Anna Karenina e per un po’ avevo anche tenuto fede al mio piano.

La mia passione per lasciare una traccia di quello che leggevo veniva dalle famose schede dei libri che si usavano ai miei tempi alle scuole elementari. Se ci ripenso ora, erano davvero noiose…eppure a me non dispiacevano…potevo tirar fuori la mia (debolissima) parte organizzativa: autore, titolo, casa editrice, anno di pubblicazione e breve riassunto del libro. Noiosissimo direi!

Esistono ancora?

Ho fatto una veloce ricerca in internet mettendo come chiave di ricerca: scheda di lettura libro scuola elementare. Ho salvato i primi  4 che sono usciti.
Scheda di lettura del libro SCHEDA LIBRO scheda-di-verifica-lettura-libro scheda-per-analisi-del-testo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E questi sono i link ai siti da cui li ho scaricati:

Istituto Maria Consolatrice
Ancona Nord
Maestra Rosa Sergi’s Blog
Maestra Mary

Direi che esistono ancora. Aggiungerei che non sono molto diverse dalla versione utilizzata dalla mia maestra, solo che invece di essere scritte a mano su un foglio a righe, sono scritte con la tastiera di un computer e stampate con un carattere chiaramente leggibile. Il foglio è in verticale, molte domande sono chiuse (una sola risposta possibile), altre richiedono una risposta fatta di parole che devono essere scritte in quelle righe, solo in quelle. In una scheda sola appaiono dei disegni. La mia amica @rbuzzacchino (curatrice del sito  Mappe Mentali Blog) direbbe che sono ancorati a uno stile di scrittura lineare.

Nel mondo di lingua inglese

Poi ho rifatto la ricerca con le parole book review primary school.

Ecco quello che ho trovato:
Nel sito ABCTeach, molti modelli sono una traduzione di quelli che ho incontrato nei siti italiani, ma altri (come questo) pur essendo molto simili..non hanno le righe. Curiosando ancora, scopro che la maggior parte dei modelli non ha le righe e questo ad esempio riporta nel titolo: use this sheet to report back…il che mi fa pensare che completare il foglio non sia l’obiettivo ma il mezzo per una presentazione del libro alla classe.

Nel sito Twinkl ho trovato una pagina con alcuni modelli che vi consiglio di andare a sbirciare. FInalmente trovo qualcosa di nuovo, di più interessante. Le pagine sono in orizzontale, lo spazio si dilata in un andamento circolare. Ci sono domande chiuse, ma offrono uno spazio organizzato diversamente. Interessante.

Presentazione

Questo  è il punto cui volevo arrivare. Il modello per raccogliere informazioni sul libro che si è letto è solo un mezzo: devo avere una serie di dati oggettivi (titolo, autore, editore, illustratore…), posso anche trovare un modo lineare o meno per descrivere la trama, posso aggiungere considerazioni varie sui personaggi o consigliare la lettura del mio libro ai compagni. Ma la cosa davvero interessante è dare al bambino lo spazio per entusiasmarsi di quel libro e passarlo ai campagni di classe in modo creativo, originale, unico perché unico è il modo in cui ciascuno di noi fa proprio il libro appena letto.

Ora, ai miei tempi non esisteva la presentazione: il fine era consegnare la scheda alla maestra e prendere un “Bravissima!”. Oggi non so esattamente cosa succede nelle scuole italiane. Nelle scorse settimane però sono stata testimone diretta di come la presentazione di un libro è stata gestita dall’insegnante della scrittrice, classe quinta.

Book Review: Around the world in 80 days.

Un giorno la scrittrice torna a casa con un sorriso da un lato all’altro della faccia, con il suo libro sotto il braccio e una scheda nell’altra mano. Dobbiamo fare una book review! Gli occhi brillano. Pane per i suoi denti.
Si organizza per la lettura del libro e intanto incomincia a compilare la scheda cartacea. Inseriti tutti i dati, viene il momento della breve sintesi. Ora, come si fa a riassumere un libro così denso di fatti senza ridurlo alla famosa battuta: “Ho letto Guerra e Pace. Parla della Russia.” ?
Inoltre la scrittrice ama il dettaglio. Avete presente quel personaggio di Camilleri nella serie di Montalbano (di cui io sono appassionatissima) che riferisce i dati anagrafici di ogni persona su cui indaga? Ecco, certe volte la chiamerei Fazio. Comunque, dopo un inizio un po’ farraginoso, la trama si dipana senza rivelare troppo ma facendo gustare il susseguirsi di colpi di scena. La scrittrice ha fatto un ottimo lavoro.
Il bello viene adesso: il maestro ha detto di presentarlo alla classe in modo originale…e lei…

Independence and Organisational skills

Sono due delle chiavi della scuola dove vanno i tre scrittori. E questo tipo di compiti permettono davvero di esercitarle.

Intano la scrittrice aveva precisato subito al mio primo timidissimo tentativo di darle qualche idea: il compito è mio mamma, non tuo. L’essere indipendente non è mai stato un suo problema ;o)
Incasso e chiedo se vuole una mano ad organizzare la sua idea di presentazione, per scoprire che è tutto pronto nella sua testa. Si mette a scrivere su foglietti in preda all’ispirazione. E ieri ricevo una telefonata dal maestro che è rimasto davvero colpito dal modo in cui la scrittrice si è destreggiata con una presentazione da “eleven out of ten”.

In sostanza: ha scritto una brevissima recita da affidare a quattro personaggi, chiedendo ad alcune compagne di classe di leggerla insieme a lei. Questa piccola premessa animata, avrebbe presentato solo l’inizio del libro. Dopodiché la scrittrice ha preparato alcune domande sul libro, le ha scritte su dei foglietti numerati e le ha distribuite random ai compagni di classe. Mi ha precisato che avrebbe messo i numeri così i compagni avrebbero dovuto per forza seguirla…perché sai mamma delle volte ci si distrae, ma se devi sapere quando tocca a te…allora stai attento! Ad ogni domanda, lei avrebbe rivelato una parte della trama stando attentissima a non rivelare il finale.

Mi ha fatto immensamente piacere vedere la scrittrice così presa (qui si dice challenged e l’espressione mi piace moltissimo) da questa attività. Mi ha entusiasmato conoscere le sue idee, vedere come da sola ha saputo coinvolgere i compagni, come ha gestito tempi e contenuti. Ne ho apprezzato enormemente la capacità di fare da sola e quella di avere un piano preciso. Insomma, oggi un post cuore di mamma ;o)

 

 

 

 

Annunci

4 pensieri su “La scheda del libro

  1. Stavo giusto cercando un modo innovativo per proporre la famigerata “scheda di lettura” ai miei alunni…grazie per questi spunti! Finora non l’avevo proposta, perchè temevo che allontanasse dal piacere della lettura, ma…forse c’è una luce in fondo al tunnel delle schede-libro!
    Curiosità: quanti anni aveva “la scrittrice” all’epoca del compito? 😉 Se una mia alunna mi portasse in classe un lavoro così, avrei gli occhi a cuoricino per una settimana 😀

  2. Ciao maestra Silvia e grazie per il commento! La scrittrice era in quinta, 10 anni. Sperimenta e fammi sapere se funziona!!! Grazie e buona continuazione dell’anno scolastico (da noi domani sarà il primo giorno di scuola….siamo tutti gasati!)

  3. Beh, che dire, complimenti alla tua scrittrice! Ho elaborato una scheda con diversi box, mantenendola piuttosto essenziale, per non appesantire il lavoro. Poi ho chiesto di inventarsi un modo per invogliare un loro amico a leggere il libro… Vediamo cosa ne verrà fuori!
    Sono felice di avere scoperto il tuo sito, ieri pomeriggio l’ho navigato un po’, molto interessante. Ti seguirò, con non poca invidia.
    Ah, buon inizio anno…accidenti, siamo davvero sfasati!! Noi tra poco consegneremo le pagelle di primo quadrimestre 😀

A voi la parola...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...