Bluetack

Post culturale

Sappiate che la Bluetack, una volta atterrati in Australia, sarà uno degli elementi che entrerà a far parte della vostra vita quotidiana. È un elemento indispensabile nel cassetto di qualsiasi maestra, nelle cose di uso quotidiano di una casa, sulle bacheche che espongono volantini in luoghi pubblici e non.

blue tack

La Bluetack, sostanza azzurro-grigia, appiccicosa come il pongo e malleabile come la pasta di sale, entrerà nel vostro vocabolario quotidiano.

Primi contatti

La Bluetack vi verrà raccomandata in primo luogo nel momento in cui affitterete una casa. I contratti d’affitto in Australia prevedono che non si possano fare buchi sulle pareti, quindi come fare se volete appendere qualcosa…ci pensa la Bluetack (ovviemente quel qualcosa deve essere piccolo e leggero, altrimenti si deve passare ad un secondo elemento, cugino della Bluetack)

Bluetack e bambini

Una delle prime cose “strane” che i bambini hanno notato a scuola è stata questa massa azzurro-grigiognola che penzola da qualsiasi lavagna o banco della maestra. La Bluetack deve essere sempre a portata di mano in caso si voglia esporre un qualsiasi prodotto dei bambini in classe. Le finestre delle classi abbondano di piccole palline di Bluetack ovunque. Anzi, vi dirò che il modo in cui una maestra usa la Bluetack dice delle cose sul suo stile di insegnamento o sulla sua personalità.  Ad alcune finestre si notano fogli appesi con palline perfettamente rotonde e posizionate in modo regolarissimo sul perimetro del foglio. Altri invece presentano quantità evidentemente diverse di Bluetack, schiacciate insieme senza formare una pallina perfettamente rotonda e approssimativamente collocate in pochi punti irregolari del foglio da appendere -confesso di essere una maestra di tipo b ;o(

Ovviamente per un bambino è qualcosa di affascinante e proibito. Solo la maestra può usare la Bluetack, ma è così elastica e gommosa che tenerla in mano funziona come una pallina anti-stress…rilassante.

Sempre ovviamente….si attacca ovunque: in genere gradisce pavimento e moquette, motivo per cui, a casa, si deve tenere a debita distanza come i medicinali: tenere fuori dalla portata dei bambini ;o)

Bluetack e creatività

Delle volte certe cose ci sorprendono…ed è così che ho scoperto che ci sono persone che dalla appiccosa pallina di Bluetack creano capolavori:

blue tack art

Installation detail. Enamel paint and blue tack on wall Georgina Pearson.
http://tr.pinterest.com/pin/479281585315335042/

Potete trovare altre creazioni artistiche qui.

Sarei curiosa di sapere se esistono strane usanze legate all’appendere oggetti alle pareti anche in altri posti del mondo. Fatemi sapere!

PS: questo non è un post sponsorizzato. Nessuno mi ha chiesto (o pagato) per scriverlo. Nel caso la Bostik lo notasse e volesse provvedere un compenso, potrei non dire di no ;o)

Annunci

Un pensiero su “Bluetack

  1. We got it! (and we love it!). Meglio, ho il parente bianco, prodotto dalla stessa casa che produce le colle stick gialle con il tappo a vite bianco. La uso in ufficio e la usano i nani a casa. Meglio, la usa Nana, che con la sua vena creativa in espansione sta appiccicando le sue creazioni alle porte ed alle pareti di tutte le stanze.
    L’avevo vista la prima volta alle superiori, quando la mia prof. di Inglese l’aveva importata direttamente dal Regno Unito in occasione delle vacanze. Arrivava e attaccava tutto con estrema disinvoltura.
    Mai più senza!

A voi la parola...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...