Imparare a leggere in italiano

Imparare a leggere è un processo meraviglioso da osservare. E una bellissima conquista per i bambini che, apparentemente in modo magico, riescono a decodificare segni che prima erano incomprensibili.

Di solito si impara a leggere a scuola, anche se alcuni bambini sono particolarmente interessati alle parole e imparano da soli o si fanno, già prima, un’idea piuttosto precisa di come funziona il meccanismo.

Vorrei accennare a come (con quali metodi e con quali mezzi) si insegna a leggere in italiano nella scuola primaria in Italia (quello che i nostri bambini che frequentano le scuole fuori dall’Italia si perdono, insomma!).

Come si insegna a leggere?

In modo molto sommario, i metodi di insegnamento sono sostanzialmente due:

melail metodo globale. Ai bambini vengono presentate delle frasi accompagnate da disegni che aiutano a creare un contesto. Quindi la lettura è inizialmente un decodificare il significato prima dei segni. Da questo primo passaggio, appunto globale, si passa poi ad analizzare ogni singola parola, scomponendola in sillabe per poi arrivare al segno grafico e al suono corrispondente.

sillabicoil metodo fonico. In questo caso, si parte dalle singole lettere dell’alfabeto e dai loro suoni, si analizzano quindi le sillabe e poi si costruiscono le parole sulla base delle conoscenze foniche acquisite.

Nella pratica scolastica, i due metodi non vengono di solito applicati in modo rigido e separato, ma uno scivola nell’altro. Si crea spesso un metodo fonico-sillabico, dove invece di partire dai singoli suoni, si preferisce partire dalle sillabe. Oppure si introduce il metodo globale, ma poi l’analisi della sillabe e delle lettere segue un metodo più simile al fonico.

Cosa si utilizza per esercitare la lettura?

Nelle scuole italiane, si utilizza il libro di lettura,libro di lettura una specie di compedio di brevi brani, ordinati in modo graduale per difficoltà crescente. I brani sono tratti dalla letteratura per ragazzi o vengono scritti appositamente per esercitare specifiche difficoltà linguistiche. Alcune classi organizzano poi piccole biblioteche interne.

Quanto tempo viene dedicato alla lettura a casa o a scuola?

In classe,  la lettura avviene generalmente con l’intero gruppo classe. La maestra legge, a turno i bambini leggono. I momenti di lettura silenziosa e individuale  non sono (in generale) giornalieri. Si riserva poi di solito un tempo settimanale per la lettura collettiva di un libro di tipo narrativo.

Vengono assegnate delle letture da esercitare a casa, di solito tratte dal libro di lettura della classe (e quindi identiche per tutti).bambini-e-lettura

Allora, i nostri bimbi, si perdono davvero molto?

Difficile rispondere. Posso parlare della mia esperienza personale. I miei figli hanno imparato a leggere in sistemi scolastici di tipo anglo-sassone (in America prima e ora in Australia). Io trovo che nella scuola primaria italiana, insegnare a leggere  sia prevalentemente orientato alla meccanica della lettura più che al gusto per il libro. Nei primi mesi di scuola si lavora moltissimo su lettura e scrittura, una volta acquisito il meccanismo, non sempre la lettura assume una posizione preminente nell’insegnamento. Nei sistemi anglo-sassoni  che io ho sperimentato, il tempo-scuola è organizzato prevalentemente attorno alla lettura, alla scrittura e alla matematica. Nella scuola dei miei figli dalle 9 alle 10 ogni mattina si legge (dal primo anno fino all’ultimo della scuola primaria). [Poi seguono una o due ore di writing e una o due ore di matematica. Il resto è distribuito lungo la settimana (certo, poi io protesto terribilmente perché mancano assolutamente molti degli aspetti culturali che la scuola italiana offre, ma questo è un altro argomento…ne parleremo!). ] Inoltre ogni classe ha una ricca biblioteca di libri (a volte un po’ vecchiotti, ma si trova sempre qualcosa di interessante) e dal primo giorno di scuola portano a casa il proprio libro da leggere. Lo trovo molto motivante. Devo leggere ogni giorno e registrare quello che hanno letto in un quaderno speciale (che serve anche per comunicare con la maestra rispetto agli obiettivi di lettura che si susseguono). Lo trovo un sistema accattivante e che valorizza moltissimo il momento del leggere.

Cosa fare per aiutare i nostri bambini a leggere in italiano?

Io sono dell’idea che dipende dal nostro obiettivo.

Se il nostro obiettivo è sviluppare interesse e amore per la lettura in genere, e supportare la lettura in italiano come un qualcosa che ci offre la possibilità di accedere a materiali che altrimenti non potremmo leggere, io suggerirei di non mettere troppa pressione. Leggere per loro e mettere a disposizione libri in italiano, svolge il suo compito. Forse ci vorrà più tempo e la lettura in italiano non sarà altrettanto scorrevole come un bambino della stessa età in Italia, ma i meccanismi verranno comunque acquisiti e perfezionati col tempo.

Se invece vogliamo assolutamente che i nostri figli lavorino sui meccanismi della lettura e sulle particolarità della lingua italiana, potremmo organizzare dei momenti di lettura alternata fra noi e i bambini, in modo da aiutarli ad apprendere e consolidare i meccanismi della lettura in italiano. Potremmo associarli al compito di italiano (vedi qui alcuni suggerimenti) oppure renderli parte della routine settimanale legata ai compiti o a particolari attività della famiglia (leggere il giornale, leggere il menù del ristorante, ecc).

Immagino che si capisca qual è la mia opzione preferita. Mi farebbe piacere ricevere i vostri commenti e sentire come avete fatto voi ad insegnare a leggere in italiano ai vostri bimbi expat.

PS: le affermazioni su come viene insegnato a leggere nella scuola italiana sono generiche, non si riferiscono a una scuola specifica. Le variabili a queste linee generali sono infinite, dal meglio al peggio passando per tutto il possibile ;o)

About these ads

A voi la parola...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...